“Finchè giudice non vi separi”. Dovrebbe essere questa la formula recitata nel rito del matrimonio, dal momento che, secondo i dati diffusi dall’ISTAT, i tassi di separazione e divorzio sono in continua crescita, con numeri che si sono addirittura raddoppiati nel giro di sei anni.

Se nel 1995, infatti, per ogni 1.000 matrimoni si contavano 158 separazioni e 80 divorzi, nel 2011 si è arrivati a registrare 311 separazioni e 182 divorzi. In particolare, nel 2011 le separazioni sono state 88.797 e i divorzi 53.806, numeri più o meno in linea con i dati del 2010.

Complice, forse, la crisi di mezza età, si decide di separarsi in media superati i 40 anni (46 anni per i mariti e 43 per le mogli) e dopo 15 anni di matrimonio. Insieme ai motivi validi per decretare la fine di un matrimonio, negli ultimi anni, è anche aumentata la ragionevolezza dei coniugi, che, soprattutto al nord, mettono da parte rancori e litigi e scelgono un procedimento consensuale (84,8% delle separazioni e il 69,4% dei divorzi) e l’affido condiviso dei figli (90,3% delle separazioni).

Quanto ai provvedimenti di natura economica, interessante notare come nella quasi totalità dei casi tocca al marito sborsare per eventuali assegni al coniuge e per il mantenimento dei figli. Solo il 19,1% delle separazioni prevede, però, un assegno mensile per il coniuge, dall’importo medio di 562,4 euro nel Nord Italia e di 514,7 euro nel resto del Paese. Gli assegni di mantenimento per i figli vengono, invece, corrisposti nel 65,7% delle separazioni e sono, come anticipato, a carico del padre nel 96% dei casi, con un importo medio di 526,2 euro.
Le dolenti note, soprattutto per i mariti, continuano anche quando si tratta dell’assegnazione della casa, che nel 57,6% delle separazioni viene data alla moglie. Solo nel 20,9% delle separazioni viene affidata al marito, mentre nel 18,8% dei casi si prevedono due abitazioni autonome e distinte, ma diverse da quella coniugale.
Dopo aver letto questi dati, siete curiosi di scoprire quanto potrebbe costarvi separarvi dalla vostra metà? Scaricate la nostra app.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Email

Calcola il costo del tuo divorzio
Scarica l'app!